lunedì 15 ottobre 2018

Biscotti al cioccolato e peperoncino

Ho preparato questi biscotti, macinando 300 gr di farro monococco con il mulino e fioccando 3 cucchiai di avena con la fioccatrice. Sono dei biscotti dolcificati naturalmente con i datteri e non ho utilizzato nemmeno il lievito. Il risultati dell'"esperimento" è stato fantastico: dei dolcetti sani e in linea con il metodo Kousmine.
Ecco qui la ricetta.




Ingredienti
300 gr di farina di farro
200 gr di latte di soia
100 gr di yogurt di soia
100 gr tra noci e mandorle
100 gr di gocce di cioccolato fondente
8 datteri grandi
1 cucchiaino di peperoncino tritato
3 cucchiai di avena fioccata






Frullare i datteri con il latte di soia (togliendo il nocciolo e spezzettandoli un po' prima di inserirli nel frullatore). Con un macinino da caffè tritare grossolanamente mandorle e  noci e metterle in una ciotola grande insieme al composto di latte di soia e datteri. A questo punto unire la farina,  lo yogurt, le gocce di cioccolato, il peperoncino tritato e girare bene per amalgamare il tutto
Accendere quindi il forno e scaldarlo a 180 gradi ventilato. Prendere una teglia da forno, rivestila con la carta forno, e  creare con l'impasto dei dischetti. Spolverarli con i fiocchi di avena e cuocerli in forno per circa 15-20 minuti.

https://www.macrolibrarsi.it/libri/__cucina-vegana-e-metodo-kousmine-libro.php?pn=2658
Acquista il libro

domenica 23 settembre 2018

Riso arancione

Oggi ho preparato il riso con quello che avevo in casa: zucca, curcuma e zenzero freschi, semi di girasole e rosmarino appena colto dal vaso in terrazza. Il risultato è stato ottimo e lo condivido con voi. Attenzione quando sbucciate la curcuma: il colore giallo può rimanere nelle mani per giorni! Usate dunque dei guanti in modo che questo non accada. 
Ricordate che le ricette in questo blog sono solitamente per 2 persone.



Ingredienti
130 gr di riso ribe integrale per risotti
200 gr di zucca
1 manciata di semi di girasole
1 pezzetto di curcuma fresca
1 pezzetto di zenzero fresco
1 rametto di rosmarino fresco
qualche foglia di prezzemolo
2 cucchiai di olio extravergine di oliva spremuto a freddo
sale marino integrale q.b.




Lavate la zucca e tagliatela a fette, togliendo i semi e lasciando la buccia. Mettete in una pentola l'acqua ed inseriteci il riso a freddo. Accendete il fuoco e ponete sopra la stessa pentola il cestino per la cottura a vapore,  in cui vanno riposte le fette di zucca, quindi coprite con un coperchio. Appena l'acqua bolle, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 25 minuti (potete intanto tritare gli aghi del rosmarino e grattugiare zenzero e curcuma). Trascorso questo tempo, spegnete il fuoco e lasciate riposare il riso per 5 minuti; nel frattempo mettete la zucca cotta nel bicchiere del frullatore ad immersione (con un po' di acqua di cottura, se necessaria), il sale, il prezzemolo, 1 cucchiaio di olio e frullate. Aggiungete infine al riso la crema ottenuta, il rosmarino tritato, i semi di girasole, la curcuma e lo zenzero appena grattugiati e girate. Servite nei piatti, mettendovi sopra l'olio rimasto e decorate con prezzemolo e rosmarino.
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__cucina-vegana-e-metodo-kousmine-libro.php?pn=2658



sabato 8 settembre 2018

La mia "Nutella" veg

 
Ecco qui una versione interessante di "Nutella" sana, da preparare a casa e da gustarsi con cura. Di solito la preparo in diverse versioni, questa è la prima, di cui vi do subito la ricetta.




150 g nocciole
80 g sciroppo d’agave
20 g cacao amaro crudo in polvere
60 g circa di latte di nocciola non dolcificato (o di soia)
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
mezzo cucchiaino di vaniglia Bourbon in polvere

Inserire le nocciole nel mixer, tritarle bene e lasciarle riposare 1-2 minuti. Ripetere questa operazione 5-6 volte, aggiungere l’olio e tritare ancora. Unire lo sciroppo d'agave, il cacao, la vaniglia e frullare per qualche secondo. Infine versare piano piano il latte di nocciola e frullare fino a che la crema non risulterà omogenea.
Si conserva in frigorifero per una settimana.
Le nocciole hanno le proprietà dei semi oleosi, con un buon apporto di acidi grassi polinsaturi. Per questo, per non rovinare la struttura di questi preziosi elementi, meglio non tostarle e usarle crude. Anche il cacao è migliore nella versione cruda, che non ha subito il processo di tostatura. 
La crema che ne risulta è quindi molto nutriente, naturalmente il consiglio è quello di non abusarne (anche se si tratta di una versione sana).
https://www.macrolibrarsi.it/libri/__cucina-vegana-e-metodo-kousmine-libro.php?pn=2658
Clicca qui per acquistare il libro

domenica 19 agosto 2018

Biscotti Senza

Questa è una ricetta facile facile per preparare dei biscotti senza uova, zucchero, lievito, glutine: i "Biscotti Senza", appunto.
Considerate che le farine sono state macinate al momento, prendendo i chicchi e facendoli passare attraverso un mulino casalingo con macina a pietra e i fiocchi sono stati preparati con l'apposita fioccatrice Flic Floc, in questo modo sono prodotti vivi e nutrienti. La base per entrambi i tipi di biscotti è la stessa, quello che li differenzia è che in una parte è stato messo cacao amaro, nell'altra cannella. Ma ecco qui la ricetta.
Ingredienti
100 gr di farina di quinoa
100 gr di farina di riso
100 gr di farina di grano saraceno
un bicchiere circa di latte di mandorle
50 gr di mandorle
50 gr di noci
80 gr di uvetta
2 mele piccole
2 pere
1 albicocca matura
5 fichi piccoli
4 cucchiai di fiocchi d'avena
1 cucchiaio di cannella appena macinata per una parte di biscotti
3 cucchiai di cacao amaro per l'altra parte di biscotti





Mettere mandorle e noci in un mixer e tritarle grossolanamente. Tagliare a pezzetti la frutta (con tutta  la buccia). Versare in una ciotola le farine,  l’uvetta,  la frutta oleosa tritata e la frutta fresca.
Cominciate a girare con un cucchiaio grande, aggiungendo pian piano il latte di mandorle, sino a raggiungere la consistenza desiderata (se non basta, aggiungerlo ancora). A questo punto suddividere l'impasto in due parti: in uno aggiungere il cacao, nell'altro la cannella. Mettere carta da forno due teglie e cospargerle di fiocchi d'avena, quindi versare gli impasti separatamente nelle teglie e stenderle in modo che lo spessore sia poco meno di un centimetro. Cospargere anche in superficie con fiocchi d'avena. Infornare e cuocete per 10-12 minuti, sino ad averli ben dorati. A questo punto toglierli dal forno e tagliarli diagonalmente.
 
Quindi prendere le strisce formate e tagliarli trasversalmente per dare la forma di biscotto (stile cantuccini un po' schiacciati). 
Rimetterli in forno, lasciarli cuocere altri 2-3 minuti, quindi spegnere il forno e tirarli fuori solo quando si siano completamente raffreddati.
Altre ricette interessanti potete trovarle nel mio libro "Cucina vegana e metodo Kousmine".
https://www.macrolibrarsi.it/libri/__cucina-vegana-e-metodo-kousmine-libro.php?pn=2658
Clicca qui per acquistare il libro

giovedì 16 agosto 2018

Crema Budwig ai fichi e fiocchi d'avena

Oggi ho preparato la crema Budwig utilizzando dei fichi appena colti dall'albero. Visto che erano già dolcissimi, non c'è stato bisogno di aggiungere alcun dolcificante (nemmeno la banana).
La crema Budwig è la colazione da re del metodo Kousmine, di cui parlo nel libro "Cucina vegana e metodo Kousmine". Nel libro, oltre a dare indicazioni relative ad una sana e nutriente alimentazione,  racconto anche gli altri pilastri del metodo. Per approfondire, cliccare qui.
Intanto, ecco la ricetta della colazione, così come l'ho fatta stamattina:


5 cucchiai di yogurt di soia
1 cucchiaio di olio di lino (che abbia mantenuto la catena del freddo)
il succo di mezzo limone (spremuto al momento)
1 cucchiaio di fiocchi d'avena (che ho fioccato con la fioccatrice a mano, flic floc)
1 cucchiaio di semi di lino (che ho macinato poco prima di inserirli nella crema con un macinino da caffè)
3 fichi grandi (con tutta la buccia)
In una tazza capiente emulsionare bene lo yogurt con l'olio. Aggiungere quindi il succo del limone, i fiocchi d'avena e i semi di lino appena macinati. Girare il tutto, sciacquare i fichi, spezzettarli e inserirli nella crema.
https://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__fioccatrice-flic-floc.php?pn=2658
http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

mercoledì 11 luglio 2018

Peperoni crudi con ripieno di riso

Per beneficiare al massimo della vitamina C presente nei peperoni, che viene distrutta dalla cottura,  ho deciso di utilizzarli crudi per questa gustosa preparazione estiva. Ecco qui la ricetta.

Ingredienti
2 peperoni
100 gr di riso basmati integrale
50 gr di lenticchie
1 cucchiaio di tahin (crema di sesamo)
2 cucchiai di semi di girasole
1 cipolla
1 carota
prezzemolo
1 gambo di sedano
sale marino integrale
2 cucchiaini di olio extravergine di oliva spremuto a freddo


Tagliare a metà i peperoni, pulirli dai semi e lavarli. Mondare e lavare cipolla, prezzemolo, carota e sedano e tritarle finemente nel mixer. Metterle sul fondo della pentola con un po' di acqua e cuocere a mo' di "soffritto" (senza olio, però). Quindi aggiungere il riso, le lenticchie (che erano state in ammollo per circa 8-10 ore e dalle quali è stata tolta l'acqua di ammollo), l'acqua pari a circa il doppio del loro volume e il sale. Cuocere per circa 20 minuti a fuoco basso. Una volta che l'acqua è stata quasi tutta riassorbita, spegnere il fuoco e aspettare 10 minuti. A questo punto aggiungere il tahin, i semi di girasole e l'olio. Riempire con il riso i peperoni e metterli in frigo per una mezz'ora prima di servire.


http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca




martedì 26 giugno 2018

Marmellata crudista di aronia

Le bacche di aronia hanno molte interessanti proprietà, che potete approfondire cliccando qui. Intanto, per citarne alcune: contrastano l'invecchiamento, migliorano la circolazione sanguigna, rafforzano le ossa. Interessante è usarle per preparare una marmellata crudista, secondo questa semplice ricetta.

Ingredienti
50 gr di bacche di aronia essiccate
1 cucchiaio di sciroppo di agave crudo

Lasciare in ammollo (per tutta la notte) le bacche di aronia. La mattina successiva riporle nel bicchiere del frullatore ad immersione insieme allo sciroppo di agave e frullare per ottenere la marmellata.



mercoledì 4 aprile 2018

Banana choco cream

Avete voglia di un dolce facilissimo, crudo... e buono? Allora prendete una banana matura, schiacciatela con la forchetta, aggiungete 1 cucchiaino di cacao crudo e girate bene. Quindi macinate grossolanamente 10 mandorle, aggiungetele alla bananacrema... e oplà, les jeux sont faits! E se avete qualche suggerimento di dolci veloci e buoni, scrivetemelo nei commenti!

martedì 6 marzo 2018

Crema Budwig mela e cannella

Questa è la crema Budwig che mi sono gustata oggi. Come sapete, la crema fu ideata dalla dott.ssa Budwig ed "adottata" dalla dott.ssa Kousmine nel suo metodo. E' composta da una proteina solforata (lo yogurt di soia, in questo caso) che consente agli acidi grassi polinsaturi presenti nell'olio di lino di essere assorbiti a livello cellulare. Gli altri ingredienti sono: mezzo limone spremuto, un dolcificante (mezza banana matura, del malto di riso, per fare alcuni esempi), 2 cucchiaini di cereali completi e crudi (avena, grano saraceno, riso integrale, ecc), 2 cucchiaini di seme oleoso (semi di lino macinati, oppure di zucca, o di girasole, ecc.) e frutta fresca di stagione. Ecco qui la ricetta che ho preparato per colazione:






Ingredienti
3 cucchiai di yogurt di soia
2 cucchiaini di olio di semi di lino
1 cucchiaino di malto di riso
il succo di mezzo limone (appena spremuto)
2 cucchiaini di semi di zucca
2 cucchiaini di avena
1 mela
1 cucchiaino di cannella






Inserire nel bicchiere del frullatore ad immersione yogurt ed olio di lino, frullare bene e metterlo in una tazza grande (l'alternativa è mettere yogurt e olio diettamente nella tazza e sbattere bene con una forchetta). Con un macinino da caffè macinare l'avena (oppure metterla in ammollo la sera prima ed usarla direttamente: l'ammollo la rende più tenera) ed aggiungerla nella tazza insieme ai semi di zucca, il succo del limone, il malto di riso, la cannella e girare con il cucchiaino. Lavare le mele, tagliarle a pezzetti ed inserirle nella crema. Terminare con una piccola spolverata di cannella sulla superficie della crema.


http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

lunedì 1 gennaio 2018

Delizia crudista alla crema di cacao

Ho realizzato questa delizia per la cena dell'ultimo dell'anno. Il risultato è stato fantastico e tutti hanno apprezzato. Ecco dunque la ricetta, che si avvale di materie prime sane e genuine. Sperimentatela e fatemi sapere com'è andata nei commenti.

Ingredienti
Per la base
140 gr di mandorle
140 gr di datteri
5 cucchiai di latte di mandorle

Per la crema
1 avocado maturo
25 g di cacao amaro crudo
3-4 cucchiai di sciroppo d’agave o d’acero





Mettete in ammollo le mandorle e i datteri (dopo averli denocciolati) per 30 minuti. Nel frattempo preparate la crema: sbucciate l'avocado, togliete il nocciolo centrale e schiacciate bene la polpa con la forchetta. Aggiungete il cacao e lo sciroppo di agave (o di acero) e girate con un cucchiaio fino ad ottenere una crema omogenea.
Passati i 30 minuti, scolate mandorle e datteri, metteteli nel mixer insieme al latte di mandorle e tritate bene fino ad ottenere un impasto compatto e lievemente appiccicoso.
Utilizzando degli stampini, stendete il composto sul fondo e lungo i bordi, schiacciandolo bene. Togliete gli stampini e metteteci sopra la crema di cacao che avete preparato. Riponete in frigo per almeno un'ora prima di servire.

Trovi molte ricette anche nel libro! Clicca qui per acquistarlo.

sabato 23 dicembre 2017

Polenta alla crema di ceci

In questi giorni invernali può far piacere questo nutriente piatto  base di polenta e ceci, buono ed appagante.

Ingredienti
130 gr di polenta integrale
200 gr di ceci lessati 
1 cucchiaio di tahin (crema di sesamo)
1 manciata di semi di girasole
2 cucchiai di olio
sale marino integrale q.b.
Acqua

Preparare la polenta: far bollire l'acqua leggermente salata, andando a vedere qual è la proporzione rispetto alla farina usata (il quantitativo di acqua richiesto è scritto sulla confezione). Versare la farina a pioggia girando bene con una frusta per non far formare grumi. Cuocere mescolando di continuo per il tempo che necessita il tipo di farina scelto, quindi spegnere il fuoco  e versare la polenta nei piatti.
Preparare la crema di ceci: metterei ceci, il tahin, l'olio e un pizzico di sale nel bicchiere del frullatore ad immersione e frullare bene fino ad ottenere una crema omogenea. Quindi aggiungere i semi di girasole e girare con un cucchiaio.
Adagiare la crema ottenuta sulla polenta e servire.
http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca







lunedì 18 dicembre 2017

Zelten - Ricetta di Natale

 
Lo Zelten è un dolce natalizio originario del Trentino Alto Adige. Il suo nome deriva dal tedesco "selten", che significa "a volte"... guardando gli ingredienti si può comprendere il perché...! Comunque, in questi giorni di freddo un po' più di energia può essere utile. Proviamo a gustarlo come merenda, accompagnato da un buon tè verde... un vero piacere per il palato! Ma ecco la ricetta, gentilmente offerta da Daniela Mucciarelli dell'erboristeria "Il cielo stellato" di Grosseto:
Ingredienti: 500 gr di fichi secchi, 500 gr di uvetta, 200 gr di pere o mele secche, 250 gr di noci, 200 gr di datteri, 150 gg di pinoli, 100 gr di albicocche secche, il succo e la buccia di un limone e di un'arancia, un cucchiaio di cannella, 250 gr di pasta per pane di segale (vedi ricetta qui sotto), mandorle per decorare, poco malto di riso

Preparare un po' in anticipo la pasta per il pane di segale:
150 gr di farina di segale, 100 gr di farina di farro macinata fresca, 20 gr di lievito da pasta acida (Molino Rosso), un cucchiaino di malto di riso, acqua q.b.

Procedimento: impastare tutti gli ingredienti del pane e lasciare riposare alcune ore. Quando l'impasto sarà lievitato lavorarlo di nuovo con altra farina, fino ad ottenere una pasta liscia e non appiccicosa. Lasciare riposare di nuovo e nel frattempo preparare gli altri ingredienti. Lavare con acqua calda la frutta secca e lasciarla rinvenire in acqua, poi strizzarla, ridurla a pezzettini, metterla in un recipiente in infusione con la cannella, il succo e la buccia dell'arancio e del limone. Ridurre a pezzettini anche le noci ed unire ai pinoli. Quando la pasta del pane sarà ben lievitata unire tutti gli ingredienti e impastare bene. Stendere la pasta in una teglia ricoperta da carta da forno in uno strato non molto alto. Guarnire con mandorle e un filo di malto di riso. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa un'ora.

Questo dolce si conserva per diversi giorni.
http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
 

giovedì 14 dicembre 2017

Panettone Veg di farro

Ingredienti

500 gr di farina di farro (meglio se appena macinata)
200 gr di zucchero integrale di canna
100 gr di yogurt di soia
20 gocce di olio essenziale di arancio dolce
150 gr di uvetta
50 gr di lievito in polvere con pasta acida (Molino Rosso)
350 ml di acqua

In una ciotola mettere 200g di farina, 10g di lievito, 150ml di acqua, un cucchiaio di zucchero di canna; amalgamare il tutto e lasciare riposare per circa due ore in un posto tranquillo a temperatura ambiente. Quando l'impasto sarà gonfiato, unire altri 100g di farina di farro, 100g di zucchero, 10g di lievito e 100ml di acqua. Lavorare di nuovo per alcuni minuti e lasciare riposare altre due ore.  Quando l'impasto sarà ulteriormente lievitato, unire 100g di farina, 50ml di acqua, lo zucchero rimasto e 10g di lievito. Lasciare riposare altre due ore o più. Di nuovo unire la farina rimasta, lo yogurt, l'uvetta, l'olio essenziale di arancio dolce ed il lievito. Impastare bene tutti gli ingredienti e versare il composto in uno stampo di carta per panettoni. Lasciare riposare diverse ore, anche tutta la notte. Cuocere per circa 50 minuti, in forno preriscaldato, a 180°.

Nota: E' possibile fare gli impasti anche con la macchina per il pane, mentre la cottura è consigliabile farla nel forno.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

venerdì 8 dicembre 2017

Cous cous di cavolfiore

Ingredienti:
1 cavolfiore
100 gr di zucca
1 costa di sedano
1 carota
100 gr di mandorle
1 manciata di uvetta
il succo di limone appena spremuto
la scorza del limone
sale marino
olio EVO (spremuto a freddo)
2 rametti di prezzemolo

Tritare il cavolfiore nel mixer senza l'acqua per ottenere la consistenza del cous cous, quindi pulire la zucca, tagliarla molto fina, farla a quadretti e metterla nel succo del limone per 15 minuti; tagliare sedano e carota a pezzetti piccoli e tritare le mandorle con un macinino da caffè (o con il mixer); spezzettare il prezzemolo; a questo punto unire il tutto aggiungendo l'uvetta, la scorza di limone, il sale e l'olio.






lunedì 21 agosto 2017

Frullato appetitoso

Ingredienti (per una persona)
2 pesche
1 banana matura
4 albicocche
1 pezzetto di zenzero grattugiato
mezzo bicchiere d'acqua

Lavare, spezzettare la frutta e metterla nel frullatore con l'acqua e lo zenzero. Frullare bene e gustare subito. 

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca





domenica 20 agosto 2017

Fantasia di verdure estive in zuppa fredda

Ingredienti
500 gr di pomodori maturi
2 peperoni varietà corno di toro rossi
2 peperoni varietà corno di toro verdi
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva spremuto a freddo
50 gr di mandorle appena macinate con un macinino da caffè per renderle farina
un pizzico di sale marino integrale
mezza cipolla di tropea
2 carote
qualche foglia di basilico
mezzo bicchiere d'acqua

Lavare, pulire, tagliare a pezzetti tutte le verdure e metterle in un robot da cucina (o in un buon frullatore) con mezzo bicchiere di acqua, il sale, e la farina di mandorle. Frullare bene e mettere in frigo per mezz'ora (se le verdure erano in frigorifero, non è necessario questo passaggio). Passato il tempo, togliere dal frigo e servire nei piatti, aggiungendo l'olio e decorando con foglie di basilico.




giovedì 17 agosto 2017

Riso freddo pistacchioso


Ingredienti
160 gr di riso rosso thai
8 pomodorini gialli
30 gr pistacchi sgusciati al naturale (non tostati e biologici)
qualche foglia di basilico
la scorza di un limone grattugiata
2 cucchiai di olio extravergine di oliva spremuto a freddo
sale q.b.


Sciacquare il riso, metterlo in una pentola con acqua fredda leggermente salata e porlo sul fuoco insieme alla scorza di limone grattugiata. Appena l’acqua bolle, abbassare la fiamma, aspettare altri 20 minuti, quindi spegnere il fuoco. A questo punto attendere qualche minuto, e mettere poi il riso in frigo per un'ora. Passato questo tempo, toglierlo dal frigo, unire i pistacchi, i pomodori gialli a pezzetti, il basilico tagliuzzato, l’olio, girare bene  e servire nei piatti, decorando con qualche foglia di basilico.

https://www.macrolibrarsi.it/libri/__cucina-vegana-e-metodo-kousmine-libro.php?pn=2658









giovedì 20 luglio 2017

Frullato mirtilli e zenzero

Ingredienti
1 bicchiere di latte di soia
100 gr di mirtilli
1 fettina di zenzero fresco

Grattugiare lo zenzero, aggiungerlo nel frullatore insieme agli altri ingredienti e frullare. Ottimo a metà mattina o come merenda.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

lunedì 15 maggio 2017

Riso rosso ai carciofi

Ingredienti
120 gr di riso rosso thai
4 carciofi
½ cipolla bianca
2 cucchiai di olio di oliva
la scorza di un limone
qualche foglia di prezzemolo
Sale marino integrale

Lavare i carciofi, eliminare le foglie più esterne e togliere le punte. Tagliarli a metà, poi a piccoli spicchi; è possibile usare anche i primi centimetri dei gambi, togliendo la parte esterna più dura con un coltello per poi ridurli a rondelle. Pulire la cipolla, e tagliarla a pezzetti. Mettere il tutto in una padella con poca acqua, aggiungere un po' di sale, accendere il fuoco a fiamma bassa, coprire e lasciar cuocere per circa 20 minuti fino a che i carciofi saranno cotti e l'acqua assorbita (eventualmente durante la cottura aggiungere altra acqua bollente se necessaria). Nel frattempo sciacquare il riso e metterlo in circa 400 ml di acqua leggermente salata. Portare ad ebollizione e poi abbassare la fiamma. Il riso è cotto quando l’acqua si è completamente assorbita. Una volta cotti, unire carciofi e riso, quindi grattugiarvi sopra la scorza di limone, aggiungere il prezzemolo e girare. Servire nei piatti aggiungendo l'olio e decorando con foglie di prezzemolo.

Puoi trovare altre gustose ricette nel libro "Cucina vegana e metodo Kousmine", Tecniche Nuove ed. 
https://www.macrolibrarsi.it/libri/__cucina-vegana-e-metodo-kousmine-libro.php?pn=2658







Cucina vegana e metodo Kousmine

Cucina vegana e metodo Kousmine
Sana, naturale, gustosa. Con tante ricette!

Esci di testa... entra nel cuore

Esci di testa... entra nel cuore
Prendi la via del Risveglio e realizza te stesso

Donne sOle

Donne sOle
Per portare la tua luce nel mondo!

Dimagrisci con la Psicoalimentazione

Dimagrisci con la Psicoalimentazione
Un percorso in 7 passi per raggiungere il proprio peso forma