martedì 18 dicembre 2018

Pudding di Chia - Giorno 18 delle Ricette dell'Avvento

Per il giorno 18 delle Ricette dell'Avvento, troviamo questo buonissimo pudding di Chia. Prima qualche curiosità. I semi di Chia sono un superalimento che ha trovato molti consensi negli ultimi anni. Il termine "chia" deriva dalla parola azteca "chian", che significa olio: sono infatti ricchi di acidi grassi, soprattutto  omega-3 nella forma vegetale acido alfa linolenico (ALA).
Il loro successo si deve alle loro proprietà:
  • Sono ricchissimi di calcio, potassio, magnesio. Hanno anche alte quantità di ferro e di manganese;
  • Sono ricchi di proteine ​​- quindi sono un'utile fonte di proteine ​​vegetali e forniscono un'ottima gamma di aminoacidi, in particolare per le diete vegetariane e vegane;
  • Hanno alti livelli di antiossidanti e fitonutrienti. Infatti contengono il 30% in più di antiossidanti rispetto ai mirtilli. Gli antiossidanti, come sappiamo, combattono la produzione di radicali liberi, che possono danneggiare le molecole delle cellule e contribuire all'invecchiamento e a varie malattie, come il cancro;
  • Hanno proprietà anti-infiammatorie, che ripristinano l'idratazione della pelle, ne riducono il rossore e prevengono l'acne;
  • Contribuiscono alla riduzione della pressione sanguigna;
  • Essendo ricchi di fibre alimentari, i semi di chia sono benefici per la regolarità intestinale. Inoltre l'alto contenuto di fibre aiuta anche le persone a sentirsi più sazie, perché assorbono una notevole quantità d'acqua e si espandono immediatamente nello stomaco quando vengono mangiati. Per questo sono utili nelle diete dimagranti. 
Ma ecco la ricetta di questo splendido pudding, ricordandovi che il bicchiere e le decorazioni sono da NumeroDue Concept Store a Orbetello.

Ingredienti
Mezza tazza (125 ml) di latte di mandorle (o altro latte vegetale)
1 mela piccola
1 banana matura piccola
1 cucchiaio e mezzo di uvetta
1 cucchiaio di fiocchi d'avena



Mettere in un barattolo provvisto di tappo i semi di chia, la banana schiacciata con la forchetta, tre quarti di mela grattugiata con tutta la buccia e il latte vegetale. Mescolare bene per amalgamare gli ingredienti, chiudere con il tappo e agitare per qualche secondo. Riporre in frigo per 4 ore. Riprendere il barattolo, aprirlo e adagiare il budino così ottenuto  in un bicchiere stratificando: un po' di composto con la chia, poi un cucchiaio di uvetta, quindi di nuovo chia, poi il resto della mela a fette sottili (tranne una fettina per la decorazione), quindi di nuovo la chia. Completare con il topping: l'uvetta rimasta, i fiocchi d'avena e la fettina di mela.

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Clicca qui per lo sconto del 15%

lunedì 17 dicembre 2018

Purè di zucca al rosmarino con crostini delicati

Per il giorno 17 delle Ricette dell'Avvento vi suggerisco questo buon contorno a base di zucca. Nella foto è accompagnato da dei crostini senza glutine al rosmarino, preparati in maniera molto veloce. Il connubio è ottimo. Per quanto riguarda le proprietà, la zucca è altamente diuretica e regolatrice intestinale. Lasciandoci la buccia aumenta il quantitativo di fibra e diminuisce il carico glicemico.  Buono il contenuto  di caroteni, che il nostro organismo trasforma in vitamina A, ma anche di vitamine del gruppo B e di fosforo e potassio.  I semi di zucca sono ricchi di cucurbitina, una sostanza che protegge la prostata e previene patologie dell’apparato urinario maschile e femminile (come la cistite). I semi di zucca sono inoltre ricchi di proteine. Una curiosità: sono vermifughi e per secoli costituirono un ottimo rimedio contro la tenia. Vanno consumati non tostati, al naturale.
Che ne dite delle vaschette rosse natalizie della foto?  Insieme alla decorazione, il pupazzo di neve, sono a disposizione da NumeroDue Concept Store a Orbetello.



Purè di zucca
Ingredienti
300 gr di zucca (pulita)
2 cucchiai di semi di zucca
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva spremuto a freddo
sale marino integrale q. b.
1 rametto di rosmarino
  
Pulire la zucca, lasciando la buccia, toglierle i semi e  tagliarla a cubetti (più sono piccoli meno tempo ci vorrà di cottura). Cuocere la zucca al vapore per 15-20 minuti con un rametto di rosmarino, quindi frullarla con  un minipimer per ottenere una purea. Aggiungere l'olio, il sale e servire spargendo i semi sulla superficie.

Crostini
Ingredienti
50 grammi di grano saraceno
50 grammi di miglio
Acqua q.b.
1 rametto di rosmarino
1 pizzico di sale marino integrale




Macinare con un macina cereali (o con un mixer/robot da cucina potente) il grano saraceno e il miglio, in modo da farne farina. Aggiungere l'acqua e il sale e girare col cucchiaio per ottenere un impasto morbido e un po' appiccicoso. Tagliare gli aghi di rosmarino a pezzetti piccolissimi e aggiungerli all'impasto, che va steso su una teglia antiaderente (o su carta da forno) in  uno spessore fino, aiutandosi col cucchiaio.  Mettere in forno a 180° per circa 10 minuti. Spegnere e lasciar raffreddare un po'. A questo punto toglierli dal forno e tagliarli a pezzetti con le mani (se si vuole un risultato più ordinato, basta passare con un coltello sull'impasto prima di infornare, con dei tagli perpendicolari, a mo' di rete: in questo modo si staccano quadrettati).
L'alternativa è utilizzare, al posto del forno, un essiccatore, che si può impostare a 40° e lasciare acceso per 16 ore.

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Acquista con lo sconto del 15%!

domenica 16 dicembre 2018

Crema di broccoli, cavolo verde e nocciole - Giorno 16 delle Ricette dell'Avvento

Ecco qui per oggi un'altra proposta facile e gustosa per il giorno 16 delle Ricette dell'Avvento. Si tratta di una crema che si prepara in  un tempo molto breve, ma non a discapito del gusto. I broccoli e il cavolo verde appartengono alla famiglia delle Crucifere, ricche di sostanze fitochimiche in grado, secondo molti studi,  di prevenire il cancro.  Contengono molti antiossidanti, vitamine e minerali tra cui il ferro e i folati, oltre ad un buon contenuto di vitamina C. Sono anche fonte di potassio, minerale che combatte l'ipertensione. Meglio però non cuocerle troppo, altrimenti si perdono molte delle loro preziose proprietà.
I piatti e le decorazioni della foto sono di NumeroDue Concept Store ad Orbetello.






Ingredienti (per 2 persone)
1 broccolo piccolo
mezzo cavolo verde piccolo
20 nocciole
4 cucchiai di yogurt di soia
noce moscata (oppure cannella)
sale marino integrale q.b.
2 cucchiai di olio extravergine spremuto a freddo






Pulire gli ortaggi e metterli a cuocere al vapore per circa 10-15 minuti, dopo di che frullarli. Macinare le nocciole con un macinino da caffè (o con il mixer) e aggiungerle alla crema di cavolfiore e broccoli, insieme all'olio e al sale, mescolando bene. Mettere la crema ottenuta nei piatti e aggiungervi sopra lo yogurt (2 cucchiai per piatto). Terminare macinandovi un po' di noce moscata (oppure spolverandovi della cannella, se si preferisce).

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Approfitta dello sconto! Clicca qui
 

sabato 15 dicembre 2018

Saniscotti - Giorno 15 delle ricette dell'Avvento

Per il giorno 15 delle Ricette dell'Avvento vi propongo i "Saniscotti", biscotti di Natale che tengono conto anche della salute, oltre che del gusto. Ecco dunque questi alberelli e stelle fatti con ingredienti sani. Lo so che la parola "sano" a volte spaventa: si pensa a cibo insipido, privo di sapore, ma vi assicuro che non è così. Le ricette che state leggendo per il calendario dell'Avvento vi stupiranno per il piacere che potrete provare gustandole. Ricordate che questo è solitamente il tempo delle grandi abbuffate: durante le feste natalizie molti riescono ad accumulare chili e malanni, questi ultimi spesso dovuti agli eccessi. In questo periodo sono infatti più frequenti i disturbi digestivi, come bruciori di stomaco, dispepsia, aerofagia, nausea, gastrite, ma anche spossatezza, cefalea, alitosi, oppure possono riacutizzarsi o riapparire sintomi che sembravano appartenere ormai al passato. Proviamo per una volta ad andare controcorrente e ad assaporarci questi giorni di festa in maniera sobria, godendo di piatti che non ci intossicano e anzi possono aiutarci a mantenere alte le nostre difese immunitarie.
Ma ecco la ricetta di questi biscotti, adagiati su un albero di Natale color argento e accompagnati da una tazza piena di tisana e una candela che fa atmosfera, tutte di NumeroDue Concept Store ad Orbetello.


Ingredienti
400 gr di farina di Kamut (ho preparato la mia macinando il kamut con un mulino casalingo)
350 ml di latte di soia (non dolcificato)
3 cucchiai di yogurt di soia
100 gr  di mandorle
80 gr di sciroppo d'agave
50 gr di uvetta
La scorza di un limone grattugiata
2 cucchiai di semi di lino
1 cucchiaino di cannella
20 gr di zenzero grattugiato
1 mela
1 cucchiaino di cremor tartaro (lievito naturale per dolci)
1 pizzico di sale marino integrale
Per prima cosa mettere i semi di lino nel bicchiere del frullatore a immersione, ricoprirli di acqua e lasciarli in ammollo per un'ora. Passato questo periodo frullarli bene. Macinare le mandorle con un robot da cucina (o con un macinacaffè). In una ciotola capiente inserire per primi la farina e  il lievito e girare, quindi  l'uvetta, la cannella, lo zenzero, la scorza del limone grattugiata, ed infine il sale. Grattugiare la mela con tutta la buccia e aggiungerla nell'impasto insieme ai semi di lino tritati e allo sciroppo d'agave. Per ultimi versare il latte di soia e lo yogurt e girare bene con un cucchiaio di legno in modo da ottenere una consistenza omogenea e morbida. 
Mettere carta da forno in una teglia e versarvi sopra  l'impasto, stendendolo in modo che lo spessore sia di circa mezzo centimetro. Infornare in forno preriscaldato (ventilato) e cuocere a 180° per 10 minuti, poi toglierlo dal forno e utilizzare degli stampini da biscotto a forma di alberi di Natale e stelle per creare degli stampi. Infornare per altri 5 minuti, spegnere, separare i biscotti dal resto dell'impasto e riporre di nuovo  i biscotti così ottenuti dentro il forno spento, ma ancora caldo, in modo che si essicchino. Toglierli quando  si saranno raffreddati.
Se vuoi qualche consiglio su come evitare di ingrassare durante i giorni di Natale, clicca qui.
http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Acquista con la promozione del 15%, Clicca qui!
http://www.tecnichenuove.com/libri/dimagrisci-con-la-psicoalimentazione.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Acquista con la promozione del 15%. Clicca qui!



http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Acquista con la promozione del 15%. Clicca qui!






venerdì 14 dicembre 2018

Fagioli curcuma e pepe - Giorno 14 delle Ricette dell'Avvento

Siamo al giorno 14 delle Ricette dell'Avvento e la proposta di oggi è un piatto nutriente e proteico: i fagioli cannellini alla curcuma. Come ho scritto nel libro "Cucina vegana e metodo Kousmine":
Abbiamo sentito parlare dei fagioli come della “carne del povero”. Infatti questo gustoso legume era consumato in passato da chi non poteva proprio permettersi di comprare la carne: abbinato ai cereali ha infatti un elevato indice nutrizionale. Le varietà che conosciamo sono varianti del fagiolo comune (Phaseolus vulgaris).
In uno studio riportato sul Journal of the American College of Nutrition si legge che i fagioli ricoprono un ruolo importante nel mantenimento del peso forma; sono poi protettivi per l’apparato cardiovascolare. Lo studio si rifà ad una precedente ricerca canadese, durata ben 3 anni e che ha preso in considerazione 1.500 soggetti. Gli studiosi hanno notato che, rispetto ai non consumatori, i consumatori di fagioli avevano un più alto introito di fibre, potassio, magnesio, ferro e rame; inoltre avevano un peso corporeo inferiore ed un girovita più piccolo. Lo stesso rischio di andare incontro ad un accrescimento del giro vita, nei consumatori di fagioli era ridotto del 23%, come pure era ridotto del 22% il rischio di diventare obesi.
Tutti validi motivi per introdurli nella nostra dieta... e perché no come piatto natalizio?
Il servizio di piatti della foto è di NumeroDue Concept Store ad Orbetello (Gr). Se passate dal numero 2 di via Furio Lenzi andate a dare un'occhiata!



Ingredienti (per 2 persone)
400 gr di fagioli precotti
2 spicchi d'aglio
1 cucchiaino di curcuma
Pepe nero in grani q.b.
Sale marino integrale q.b.
2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva spremuto a freddo



Versare un po' d'acqua in una padella e cuocervi a fiamma moderata gli spicchi d'aglio interi sbucciati e schiacciati; chiudere con un coperchio e proseguire la cottura per circa 7-10 minuti. Trascorso questo tempo, aggiungere i fagioli, aggiustare di sale e tenere sulla fiamma ancora 5 minuti. Spegnere il fuoco, aggiungere il cucchiaino di curcuma, macinarvi il pepe e mescolare per amalgamare bene tutti gli ingredienti. Aggiungere l'olio. Lavare una foglia d'insalata, adagiarla sul piatto e riempirla con i fagioli.
http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Risparmia il 15%: clicca qui

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Risparmia il 15%: clicca qui


giovedì 13 dicembre 2018

Burger di fagioli e patate - Giorno 13 delle Ricette dell'Avvento

Per il giorno 13 delle Ricette dell'Avvento, vi propongo questi burger vegetali, sani e gustosi. Per insaporire ho usato il curry, una miscela di spezie dalle proprietà antinfiammatorie e digestive, protettrici dello stomaco, del fegato e dell'intestino. Nella ricetta ho usato la farina di grano saraceno (che ho ottenuto macinando i chicchi con un macina cereali).
Piatti e decorazioni sono di NumeroDue Concept Store a Orbetello.






Ingredienti (per 4 burger)
250 gr di fagioli borlotti secchi bio
120 gr di farina di grano saraceno
1 patata media
1 cucchiaino di curry
50 gr di semi di sesamo
sale marino integrale q.b. (facoltativo) 






Mettere i fagioli secchi in una pentola con acqua fredda e lasciarli in ammollo per 24 ore, dopo di che togliere l'acqua di ammollo, sciacquarli bene e lessarli. Finita la cottura farli raffreddare e scolarli. Lessare le patate con tutta la buccia e, una volta cotte, lasciarle raffreddare un po' e sbucciarle. Mettere patate, fagioli, sale (facoltativo) e una piccola parte di semi di sesamo in un frullatore a immersione e frullare bene. Porre il composto così ottenuto in una ciotola e aggiungere il curry, la farina di grano saraceno e girare (se dovesse risultare ancora troppo appiccicoso, aggiungere ancora un po' di farina). Spargere i semi di sesamo in un piatto. Con le mani un po' umide creare con l'impasto dei dischi di circa 1 cm di spessore e passarli sui semi di sesamo da entrambi i lati. Mettere della carta da forno su una teglia, adagiarvi sopra i burger e lasciarli in forno preriscaldato per circa 10 minuti a 150°.
http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
50 sfumature di bontà. Clicca qui per acquistarlo con lo sconto

mercoledì 12 dicembre 2018

Porridge d'avena - Giorno 12 delle ricette dell'Avvento

Il porridge è una zuppa dolce di origine anglosassone a base di cereali, solitamente avena. Oggi ve la propongo in una delle versioni che mi piace di più per il giorno 12 delle "Ricette dell'Avvento", ovvero con i fiocchi d'avena (che ho preparato in 3 minuti con la mia pratica fioccatrice che potete andare a visionare cliccando qui), banana, semi di girasole e uvetta. L'avena, molto nutriente e ricca di fibre, è un cereale utile per evitare gli sbalzi glicemici: le sue fibre solubili sono un valido supporto contro la fame nervosa, facendoci sentire sazi e soddisfatti più a lungo. Tra le altre sue proprietà: è diuretica, remineralizzante, antinfiammatoria e utile anche contro il gonfiore addominale.
La splendida coppa rossa della foto si trova da NumeroDue ConceptStore a Orbetello.
Ma veniamo alla ricetta (da leccarsi i baffi) 😋




Ingredienti
70 gr di fiocchi d'avena
100 ml di acqua
100 ml di bevanda di avena
1 banana matura
1 cucchiaio di semi di girasole
1 manciata di uvetta di Corinto




Mettere i fiocchi d'avena in un pentolino con l'acqua e la bevanda di avena. Accendere il fuoco e cuocere a fuoco basso, girando con un cucchiaio, per circa 5-10 minuti (fino a che la crema non ottenga la giusta densità), quindi spegnere la fiamma e lasciare riposare 5 minuti. Nel frattempo schiacciare la banana con la forchetta e, trascorsi i 5 minuti, aggiungerla alla crema  insieme a un po' di uvetta e ai semi di girasole. Versare il porridge in una coppa e terminare spargendo la restante uvetta sulla superficie.

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Idea per Natale. Acquista il libro con lo sconto!

martedì 11 dicembre 2018

Insalata di finocchio e arancia - Giorno 11 delle Ricette dell'Avvento

Per il giorno 11 delle Ricette dell'Avvento, ecco qui questa splendida insalata, che può essere utilizzata come apripasto anche per il pranzo di Natale. Il finocchio è ricco di fibre e di sali minerali, soprattutto potassio, calcio e fosforo, utili per rafforzare le ossa e per prevenire crampi e stanchezza. Tra le vitamine rappresentate ci sono la vitamina A, alcune vitamine del gruppo B e la vitamina C, molto presente anche nell'arancia, che potenzia il sistema immunitario e con azione antiossidante.
Scodella, piatto e decorazioni sono di NumeroDue Concept Store a Orbetello, di Maurizio Andreuccetti, che ringrazio di cuore  🙏






Ingredienti
1 finocchio
1 arancia
un pezzetto di radice di zenzero (circa 2 cm)
mezzo limone
sale marino integrale q.b. (facoltativo)







Pulire il finocchio e tagliarlo a fettine sottili.  Tagliare l'arancia a metà nel senso degli spicchi. Utilizzare una metà per ottenerne il succo, spremendola con uno spremiagrumi e l'altra metà per ricavarne gli spicchi. Sbucciare lo zenzero, grattugiarlo su un piatto, prendere i pezzetti grattugiati e strizzarli con le mani in una piccola scodella in modo da farne uscire il succo (l'alternativa è prendere la parte grattugiata e spremerla con uno spremiaglio). Aggiungere al succo di zenzero quello di arancia  e quello del mezzo limone. Mettere le fettine di finocchio nella ciotola da insalata, versarvi sopra il succo di zenzero, arancia e limone e aggiungere il sale (che è facoltativo - io per esempio la preferisco senza). Terminare decorando con gli spicchi di arancia tutto intorno.

lunedì 10 dicembre 2018

Tisana depurativa - Giorno 10 delle "Ricette dell'Avvento"

 
Sorseggiare durante il giorno una bella tisana calda, può permettere in questi giorni di recuperare un po'  di quel calore che stiamo disperdendo con le temperature invernali.  Tè verde, tè bianco e tisane dovrebbero essere gli ospiti costanti nelle nostre case ed accompagnare i momenti di sano relax anche nel mezzo delle attività lavorative. Una buona bevanda calda, di gradevole sapore, è  la seguente miscela, ottima anche da bere subito dopo il pranzo di Natale. La tazza che vedete nella foto si trova da NumeroDue Concept Store ad Orbetello.




Ingredienti per la miscela
50 gr di radice di Bardana (Arctium lappa L.)
50 gr di Cardo mariano frutto contuso (Silybum Marianum L. Gaertn.)
25 gr di radice di Liquirizia (Glycyrrhiza glabra L.)
25 gr di Anice frutto (Pimpinella anisum)
25 gr di Menta foglie (Mentha piperita L.)




Prendere un cucchiaio della miscela e far bollire in 250 ml di acqua per 3 minuti; far riposare per 20 minuti, quindi filtrare e bere dopo pranzo e dopo cena.
Questo decotto svolge attività depurativa. Il consiglio che mi sento di dare è quello di abituarsi ad assaporare le bevande senza usare alcun tipo di dolcificante (nemmeno il miele!), in modo da non far innalzare l'indice glicemico di quello che stiamo assumendo e non incorrere quindi nei dannosi sbalzi insulinici che ne conseguono.

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca


domenica 9 dicembre 2018

Crema Budwig natalizia - giorno 9 delle "Ricette dell'Avvento"


La crema Budwig è la colazione da re del metodo Kousmine, che accompagna le mie giornate da ornai quasi vent'anni. Nel mio ultimo libro ne ho scritte 50 varianti: dolci, salate, da bere, per sportivi e anche per situazioni particolari (diabete, artrosi, candidosi, problemi di tiroide, ecc.). Per chi oggi si trovasse a transitare per Orbetello (Gr), può venire a vedere come si prepara e a degustarla durante la conferenza che terrò all'Auditorium Comunale. L'appuntamento è alle 17.30. Mi aiuteranno l'erboristeria Tasso Barbasso e NumeroDue Concept Store, di cui vedete nella foto questo splendido servizio con tazza e teiera.




Ingredienti
3 cucchiai di yogurt di soia
2 cucchiaini di olio di semi di lino
½ banana matura
il succo di mezzo limone (appena spremuto)
2 cucchiaini di semi di zucca (non salati e non tostati)
2 cucchiaini di grano saraceno
1 mela
1 cucchiaino di cannella










Inserire nel bicchiere del frullatore ad immersione yogurt ed olio di lino e frullare bene. Aggiungere la banana a pezzetti, il succo di limone, il grano saraceno, i semi di zucca e frullare di nuovo. Mettere la crema in una tazza e girare con il cucchiaino. Lavare la mela, spezzettarla e aggiungerla nella crema. Terminare con una spolverata di cannella.
 
http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Clicca qui per acquistare

sabato 8 dicembre 2018

Frullato di pera e cacao - giorno 8 delle "Ricette dell'Avvento"

In inverno siamo più portati a farci delle coccole anche con il cibo. Scegliamolo dunque nella maniera più oculata, in modo che oltre che buono sia anche salutare. Ecco quindi questo frullato per il giorno 8 delle "Ricette dell'Avvento". Che ne dite, può piacervi?
La tazza Babbo Natale è a disposizione da NumeroDue Concept Store ad Orbetello.





Ingredienti (per una persona)
2 pere mature
1 cucchiaio di cacao
100 ml di latte di mandorle





Pulire le pere, metterle nel frullatore a pezzetti con gli altri ingredienti e frullare... Buonissimo!

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
50 modi salutari di fare colazione

venerdì 7 dicembre 2018

Polpette di miglio e cavolo nero - giorno 7 delle "Ricette dell'Avvento"

Per la giornata di oggi vi propongo queste meravigliose polpette di miglio, sane e buone.  Il miglio è un ottimo cereale, molto antico, originario dell’Asia centro-orientale ed è ancora oggi un cibo fondamentale della cucina indiana, cinese e russa.  E’ ricco di minerali, come il ferro e il potassio e il magnesio, e di vitamine, soprattutto del gruppo B, nonché di fibra. E’ un alimento nutritivo, energizzante ed equilibrante nervoso.
Una notizia interessante: è utile per rallentare la caduta dei capelli e per  rinforzare le unghie fragili e lo smalto dei denti. Impariamo ad usarlo, dunque, apprezzando questo sapore delicato. 
La foglie e le decorazioni sono di NumeroDue Concept Store ad Orbetello... il mio negozio preferito! 





Ingredienti
100 gr di  miglio
6 foglie di cavolo nero
40 gr di farina di grano saraceno
2 cucchiai di semi di lino
5 cucchiai di semi di sesamo
peperoncino q.b.
sale marino integrale q.b.




Lasciare il miglio in ammollo per qualche ora. Mettere i semi di lino in un bicchiere e ricoprirli di acqua, lasciandoli così per una mezz'ora, dopo di che vanno frullati con un frullatore ad immersione. Sciacquare le foglie di cavolo nero e rimuovere la parte finale di gambo. Passato il tempo necessario, togliere l'acqua di ammollo del miglio usando un colino e sciacquarlo sotto l'acqua corrente. Metterlo quindi in 300 ml di acqua fredda leggermente salata, metterci sopra il cestino per la cottura a vapore con le foglie di cavolo nero, accendere il fuoco e impostare il timer a 15 minuti. Passato questo periodo, spegnere il fuoco e lasciare il miglio a riposare per una decina di minuti (durante i quali assorbirà l'acqua di cottura). Appena il miglio si sarà raffreddato, metterlo nel bicchiere del minipimer insieme agli altri ingredienti, escluso i semi di sesamo e frullare con il frullatore ad immersione. L'impasto dovrà risultare abbastanza denso, se non lo è aggiungere della farina di grano saraceno. Aggiustare l'impasto di sale, quindi formare con le mani delle palline, che vanno passate sui semi di sesamo. Per finire, mettere le polpette così ottenute in forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti. Spegnere, aspettare 10-15 minuti e servire nei piatti.

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
50 sfumature di bontà! Clicca qui per acquistarlo



giovedì 6 dicembre 2018

Biscotti ai datteri e fiocchi d'avena

Giorno 6 delle "Ricette dell'Avvento". Oggi abbiamo dei dolcetti a forma di "Omini di Pan di Zenzero", rivestiti di fiocchi d'avena. Il senso del dolce è dato dai datteri e dall'uvetta, dolcificanti naturali ai quali si può ricorrere per evitare lo zucchero. I biscotti possono essere una dolce idea per una merenda, accompagnati da una tisana; quella della foto è a base di rooibos, il tè rosso africano privo di teina, con proprietà antiossidanti e potenzianti le difese immunitarie, ma non  indicato in caso di gastriti e di altre problematiche all’apparato digerente, perché stimola la produzione di succhi gastrici. 
Tazza, vassoio e decorazioni sono tutti di NumeroDue Concept Store, a Orbetello (Gr).




Ingredienti
80 gr  di riso nero
80 gr  di miglio
80 gr  di grano saraceno
80 gr di teff
30 gr di fiocchi d'avena
200 gr di latte di soia (non dolcificato)
100 gr di yogurt di soia
100 gr  di nocciole
4 datteri grandi
1 manciata di uvetta
La scorza di un limone grattugiata




Tritare leggermente le nocciole con un mixer. Se si ha a disposizione il mulino con macina a pietra, macinare riso, miglio e grano saraceno (per il teff, essendo il seme molto fino, non c'è bisogno), altrimenti tritare bene con un potente robot da cucina. Mettere la farina così ottenuta unita al teff in una ciotola grande e aggiungere il latte di soia, lo yogurt, le nocciole leggermente tritate, l'uvetta, la scorza del limone grattugiata, i datteri denocciolati e fatti a pezzetti e girare bene (se non basta, aggiungere del latte di soia). L'impasto deve risultare morbido. Accendere il forno. Mettere carta da forno in una teglia, spolverarla di fiocchi d'avena, quindi versarvi l'impasto, stenderlo in modo che lo spessore sia di circa un centimetro e spargere i fiocchi d'avena anche sopra l'impasto. Utilizzare degli stampini da biscotto a forma di "Omino di Pan di zenzero" per creare degli stampi, così che poi si stacchino facilmente. Infornare e cuocere a 180° per 12-15 minuti, poi toglierlo dal forno e separare i biscotti dal resto dell'impasto. Infornare per altri 3-5 minuti, spegnere e lasciare raffreddare i biscotti così ottenuti dentro il forno.

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
50 ricette per una colazione al top! Clicca qui per saperne di più

mercoledì 5 dicembre 2018

Lenticchie alla curcuma

Per il giorno 5 delle nostre "Ricette dell'Avvento", ecco questo piatto a base di lenticchie. Sono preparate con la curcuma, dalle proprietà depurative, antinfiammatorie e, secondo alcuni studi, antitumorali. Per beneficiare delle sue proprietà, va abbinata a una piccola quantità di pepe, che si può macinare al momento e che attiva il principio attivo della spezia, la curcumina.
Nelle foto, la foglia dorata e la decorazione sono di NumeroDue Concept Store, a Orbetello.






Ingredienti (per 2 persone)
150 gr di lenticchie
1 piccola cipolla
1 foglia di alloro
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva spremuto a freddo
sale q.b.





Mettere le lenticchie in ammollo per 12 ore, durante le quali va rinnovata l'acqua, quindi scolare l'acqua di ammollo e mettere le lenticchie a cuocere in acqua  con la cipolla pulita e tagliata a pezzetti piccoli e la foglia di alloro. Lasciare cuocere per circa 20 minuti (l'acqua si sarà asciugata a quel punto), quindi spegnere il fuoco e aggiungere il sale, la curcuma, un po' di pepe e girare. Servire nei piatti condendo con un filo d'olio.

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
50 ricette e tante proprietà e curiosità sugli ingredienti



martedì 4 dicembre 2018

Decotto digestivo - Giorno 4 delle Ricette dell'Avvento


Lo zenzero e il limone offrono già singolarmente dei grandi benefici; e perché dunque non metterli insieme per potenziare i loro effetti? Ecco quindi un decotto che potrà essere utile nei giorni di festa, anche se sarebbe meglio sorseggiarlo per il suo gradevole gusto e non per necessità. Le proprietà? Digestivo, depurativo, antinfiammatorio, anti nausea, rafforzante del sistema immunitario. 
Tazza, vassoio e decorazioni sono di NumeroDue Concept Store a Orbetello (Gr), un piacere anche per la vista!





Ingredienti
Una tazza di acqua
2 fettine sottili di zenzero (se biologico anche con la buccia)
La scorza di mezzo limone tagliata a fettine





Far bollire zenzero e scorza di limone per 3 minuti. Lasciare riposare circa 10 minuti, filtrare e sorseggiare.

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Acquista il libro con un click

lunedì 3 dicembre 2018

Giorno 3 - Budino di cachi e cacao

Siamo al terzo giorno delle nostre "Ricette dell'Avvento" e oggi vi propongo questo semplicissimo ma buonissimo budino, da preparare in 5 minuti. La stella e tutti gli accessori sono sempre di NumeroDue Concept Store a Orbetello (che trovate in via Lenzi 2). Il nostro pupazzo di neve natalizio, a sinistra della foto, ci accompagnerà attraverso questo viaggio verso il Natale... ma so che siete curiosi di sapere la ricetta. Eccola!





Ingredienti (per 2 persone):
2 cachi maturi
2 cucchiai colmi di cacao in polvere crudo
1 bacca di vaniglia





Togliere un'estremità alla bacca di vaniglia, inciderla delicatamente per lungo, aprirla e con un piccolo cucchiaino (o con un coltello dalla punta arrotondata) raschiarne l'interno in modo da prendere i semini. Lavare i cachi e metterli con tutta la buccia in un frullatore potente; aggiungere il cacao, i semini di vaniglia e frullare bene. Mettere il budino così ottenuto in bicchieri, tazze... o stelle (come nella foto). Lasciare riposare mezz'ora in frigo. 

http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
Una colazione da re! Clicca qui per saperne di più!

domenica 2 dicembre 2018

Riso delicato con verdure al vapore

Siamo al giorno 2 delle nostre ricette dell'Avvento ed ecco la delizia di oggi, il riso delicato con verdure al vapore. Il riso che ho utilizzato è il selvaggio canadese, ricco di fibre, proteico e fonte di zinco, vitamine del gruppo B, folati, fosforo, potassio e manganese. 
Il piatto e le posate che lo incorniciano sono di NumeroDue Concept Store (in via Furio Lenzi 2 a Orbetello)... che ve ne pare? 😊


Ingredienti
100 g di riso selvatico canadese
300 ml di acqua
50 gr di cavolo verde
1 cipolla
50 g di zucca
30 gr di lenticchie
1 manciata di semi di girasole
1 fettina di zenzero fresco grattugiato al momento
la scorza di un limone grattugiata al momento
sale marino integrale q.b.
2 cucchiai di olio extravergine di oliva spremuto a freddo


Sciacquare il riso e le lenticchie, immergerli nell'acqua e lasciarli in ammollo  per circa mezz'ora. Quindi sciacquarli nuovamente. 
Pulire gli ortaggi e farli a pezzetti, lasciando la buccia della zucca (diventa morbida una volta cotta e aggiunge fibra che aiuta a contenere il carico glicemico). Mettere il riso e le lenticchie nell'acqua con un pizzico di sale e porre sulla pentola il cestello per la cottura a vapore (il mio è in pirex). Coprire il cestello e lasciare cuocere per circa 20 minuti dal bollore. Spegnere il fuoco, lasciare riposare per 5-10 minuti, quindi aggiungere al riso lo zenzero grattugiato e le verdure. Adagiare sul piatto e aggiungere l'olio, i semi di girasole e la scorza del limone grattugiata.

La colazione da re in 50 versioni

sabato 1 dicembre 2018

Le ricette dell'Avvento: 1 - Cuoricrackers e maionese veg

Iniziamo da oggi le ricette dell'Avvento: 25 ricette per 25 giorni in attesa del Natale. Il tutto in collaborazione con NumeroDue Concept Store in via Furio Lenzi 2 a Orbetello, con i suoi meravigliosi piatti, tazze, posate e decorazioni. Con la prima ricetta andiamo ad esplorare il gusto di crackers gustosi senza glutine, accompagnati da una maionese veg. Ottimi per essere messi a tavola durante il pranzo di Natale. Vanno preparati e utilizzati entro 2 giorni.  Ma ecco la ricetta:



Crackers
Ingredienti
150 grammi di grano saraceno
150 grammi di farina di miglio
1 bicchiere grande di acqua
1 pizzico di sale marino integrale

Macinare con un macina cereali (o con un mixer/robot da cucina potente) il grano saraceno e il miglio, in modo da farne farina. Aggiungere l'acqua e il sale e girare col cucchiaio per ottenere un impasto morbido e un po' appiccicoso. Stendere su una teglia antiaderente (o su carta da forno) in  uno spessore fino, aiutandosi col cucchiaio. Utilizzare degli stampini da biscotto a forma di cuore per creare degli stampi sull'impasto, così che poi si stacchino facilmente. Mettere in forno a 180* per circa 10 minuti. Spegnere e lasciar raffreddare un po'. A questo punto toglierli dal forno e delicamente separare i cuori dal resto dell'impasto. 
L'alternativa è utilizzare, al posto del forno, un essiccatore, che si può impostare a 40° e lasciare acceso per 16 ore, dopo di che si procede, separando i cuori dall'impasto.



Maionese veg
Ingredienti
Una tazza da tè di semi di girasole
Una tazza da tè di acqua
Una manciata di capperi dissalati
Mezza tazza di olio di girasole biologico spremuto a freddo
Il succo di un limone
Un pizzico di sale

Frullare bene i semi con il succo di limone, aggiungere l'acqua e l'olio a filo, fino a quando non arrivi alla consistenza giusta (ne basta mezza tazza); aggiungere i capperi e continuare a frullare aggiustando di sale. Fatto! A questa maionese di base si possono aggiungere pomodori secchi, erbette, olive, avocado o altro ancora. A me piace inserirvi un trito fatto con carota, sedano, prezzemolo, cipolla, zenzero e sale. Provate e fatemi sapere!


http://www.tecnichenuove.com/libri/50-sfumature-di-budwig.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
50 ricette per una colazione da re!

martedì 20 novembre 2018

I Facilotti

La versione facile di questi crackers si fa mettendo farina di grano saraceno e di miglio (in parti uguali) in un recipiente capiente, macinando le mandorle e i semi di lino, e aggiungendoli alla farina insieme al succo di arancia, il pizzico di sale e alla scorza d'arancia grattugiata. Si spalma l'impasto su una teglia (con carta da forno), in strato sottile, si passa sopra un coltello in modo da dare le forme e si inforna a 180° in forno ventilato per circa 15 minuti. 

Nel mio caso, ho proceduto con l'essiccatore ed ecco qui la ricetta completa:




150 grammi di grano saraceno germogliato
150 gr di miglio germogliato
2 cucchiai di semi di lino
50 gr di mandorle
il succo di 4 arance
la scorza di un'arancia grattugiata
un pizzico di sale marino integrale (facoltativo)




Mettere i semi di lino in un bicchiere, ricoprirli di acqua e lasciarli in ammollo per 20 minuti. Macinare con un macinino da caffè le mandorle. Trascorsi i 20 minuti, inserire nel mixer i germogli di grano saraceno, quelli di miglio e i semi di lino. Tritare tutto ed aggiungere quindi all'impasto ottenuto le mandorle macinate, la scorza d'arancia grattugiata e il sale. Unire il succo di arancia per fare un impasto morbido (girando col cucchiaio), da riporre in uno strato molto fine su fogli di carta da forno e con un coltello senza seghetto praticare delle incisioni in modo da fare delle forme rettangolari, che una volta essiccate si staccheranno con facilità. Fare questo per i diversi cassetti. Mettere tutto nell'essiccatore, accendere la macchina in modalità "crudista" (non supera i 40°) e lasciare essiccare per tutta la notte (ci vogliono circa 14 ore).






Se non avete l'essiccatore potete anche procedere in questo modo:
Macinare grano saraceno e miglio fino a farne farina. Mettere i semi di lino in un bicchiere, ricoprirli di acqua e lasciarli in ammollo per 20 minuti, dopo di che frullarli con un frullatore a immersione. Macinare con un macinino da caffè le mandorle e aggiungerle alla farina insieme a tutti gli altri ingredienti e girare con un cucchiaio grande per creare un impasto morbido, da mettere su una teglia con carta da forno. Fare uno strato sottile e, prima di infornare, passare sullo strato un coltello in modo che dopo i crackers si stacchino facilmente. In forno a 180° per 15 minuti. Lasciare raffreddare in forno, in modo che si essicchino.


http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

mercoledì 14 novembre 2018

I melottini

Quando hai voglia di dolci, puoi prepararne di buoni ma con ingredienti  salutari. Ecco qui i melottini, biscotti senza glutine dolcificati con mela, banana e cannella. Li ho fatti macinando alcuni cereali gluten free che avevo in casa. Non ho usato né lievito, né zucchero... eppure sono buonissimi.





Ingredienti
100 gr di farina di riso rosso
100 gr di farina di miglio
100 gr di farina di quinoa
200 gr di latte di mandorle (non dolcificato)
100 gr di yogurt di soia
100 gr  di mandorle
1 banana ben matura
1 mela grande
La scorza di un limone grattugiata
1 manciata di uvetta
1 cucchiaio di cannella




Mettere la farina in una ciotola grande e aggiungere il latte di mandorle, lo yogurt, le mandorle, l'uvetta, la cannella, la scorza del limone grattugiata, la mela a pezzetti e girare bene (se non basta, aggiungere del latte di mandorle). Schiacciare la banana con la forchetta e aggiungerla nell'impasto, che deve risultare morbido. Accendere il forno. Mettere carta da forno in una teglia, quindi versarvi l'impasto  e stenderlo in modo che lo spessore sia di circa un centimetro. Infornare e cuocere a 180° per 10-12 minuti, poi toglierlo dal forno e tagliare con un coltello in modo da formare dei piccoli rettangoli. Infornare per altri 3-5 minuti, spegnere e lasciare raffreddare i biscotti così ottenuti dentro il forno.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

Cucina vegana e metodo Kousmine

Cucina vegana e metodo Kousmine
Sana, naturale, gustosa. Con tante ricette!

Esci di testa... entra nel cuore

Esci di testa... entra nel cuore
Prendi la via del Risveglio e realizza te stesso

Donne sOle

Donne sOle
Per portare la tua luce nel mondo!

Dimagrisci con la Psicoalimentazione

Dimagrisci con la Psicoalimentazione
Un percorso in 7 passi per raggiungere il proprio peso forma